Insieme a Te

Un anno di Insieme a Te: i nostri auguri di Natale

Cari amici di Insieme a Te,
anche l’anno che si sta per chiudere ha visto l’Associazione crescere ulteriormente nelle attività, nei progetti e nel coinvolgimento dei tanti che stanno rendendo il nostro sogno sempre più reale.

È stato un percorso, impegnativo e ricco di soddisfazioni, che con entusiasmo e passione ci ha portato ad ottenere grandi risultati, a coinvolgere e condividere esperienze, ascoltarle e dare loro vita attraverso lo sviluppo di progetti seri e concreti.

Questi traguardi li abbiamo raggiunti tutti insieme, e insieme continueremo a lavorare con rinnovate energie per raggiungere quelli futuri!

A voi tutti che avete dedicato a Insieme a Te qualche minuto del vostro tempo inviamo un augurio speciale:

Quello che conta non sarà sotto l’albero, non verrà incartato e non ha prezzo.
Quello che conta lo troverai nell’aria, in un abbraccio, in un semplice sorriso, in uno sguardo o in un bacio. Questo il nostro augurio.
Un Natale colmo di cose che contano, che possano arrivare al cuore ed abbracciare la nostra anima.
Santo Natale 2022

Debora Donati
Presidente Associazione Insieme a Te

 

Riviviamo insieme i momenti salienti di questo 2022

A febbraio è partita la raccolta fondi finalizzata all’arredamento dei tre appartamenti accessibili ricavati dalla ristrutturazione della ex Scuola Materna “Il Faro” a Punta Marina.
La campagna di crowdfunding intitolata “L’ABC della vacanza accessibile” e realizzata tramite la piattaforma Ginger ha visto la partecipazione di 217 donatori e di tante aziende che complessivamente hanno donato 41.993 Euro, ben oltre il triplo dell’obbiettivo iniziale della raccolta.
Il 15 giugno, alla presenza del Sindaco di Ravenna Michele De Pascale si è svolta la cerimonia di inaugurazione dei tre appartamenti completamente accessibili, dotati di letto reclinabile e sollevatori e privi di barriere architettoniche.

Nel mese di maggio sono partiti i primi corsi per i volontari in collaborazione con le psicologhe psicoterapeute Dott.ssa Fabbri Stefania e Dott.ssa Cantagalli Isabella. Il corso prevedeva tre incontri sulla comunicazione e relazione tra volontari. La collaborazione è poi proseguita anche per tutta l’estate.

A settembre 2021 è partito il primo progetto dedicato alle Scuole Primarie della città di Faenza che ha visto la partecipazione di 1650 alunni dalla prima alla quinta elementare.
Il Concorso, intitolato “Scrivo una storia” e proseguito fino a primavera 2022, ha preso spunto dal libro “Camillo tra le onde”, una serie di racconti illustrati ispirati dai racconti degli ospiti della spiaggia Insieme a Te.
Il 16 maggio 2022 in Piazza del Popolo a Faenza si è svolta la festa conclusiva con la partecipazione di oltre 1000 bambini e la premiazione delle 9 classi vincitrici oltre all’assegnazione di 6 premi speciali.
All’evento hanno partecipato anche gli alunni della scuola superiore Liceo Ballardini Torricelli indirizzo Artistico, le scuole Basket di Faenza e rappresentanti del Mondial Tornianti per la ceramica.
I 9 racconti vincitori sono in seguito stati raccolti nel nuovo libro “Camillo va a scuola”, pubblicato in autunno e incipit del nuovo progetto nelle scuole per l’anno 2022/2023 intitolato “Un Gioco per tutti”, ora aperto a tutte le Scuole Primarie dell’Unione della Romagna Faentina.

La spiaggia Insieme a Te ha ricominciato le proprie attività a giugno per la sua quinta stagione, inaugurata poi il 6 luglio alla presenza dell’Assessore alla Sanità dell‘Emilia Romagna Raffaele Donini, il Sindaco di Ravenna Michele De Pascale, la Consigliera Regionale Manuela Rontini, il Sindaco di Faenza Massimo Isola, la Presidente di AISLA Nazionale Fulvia Massimelli e il Presidente dei Centri Clinici Nemo Alberto Fontana: nel corso dell’estate 2022 abbiamo accolto oltre 300 famiglie da tutta Italia grazie agli oltre 250 volontari, anche partecipanti a campi di servizio fatti dai giovani, che hanno donato il proprio tempo a supporto alle attività della spiaggia.

A ottobre abbiamo indetto un nuovo concorso, questa volta dedicato agli alunni del Liceo Torricelli-Ballardini indirizzo Artistico di Faenza, per la realizzazione di bomboniere in ceramica sul tema “Un ricordo prezioso”: tra i 43 progetti partecipanti sono stati selezionati sei vincitori, premiati con un assegno di 100 Euro l’uno, mentre ad altri sei sono stati assegnati riconoscimenti “speciali”. Le opere, partecipanti al progetto come prototipi, verranno in seguito realizzate e vendute e il ricavato andrà a sostegno delle attività dell’Associazione.

Il 26 novembre, infine, la Presidentessa dell’Associazione Insieme a Te, Debora Donati, ha ricevuto il premio Woman Exemplar Award dai Lions Club Faenza Host: un riconoscimento a livello di comunità per le attività svolte nel volontariato.

E cosa ci riserva il 2023?

Sarà un anno nuovamente molto intenso e ricco di iniziative.

Come riportato dalla stampa, l’Associazione si sta preparando per partecipare al bando per la concessione ventennale della spiaggia dove negli ultimi cinque anni abbiamo temporaneamente allestito il nostro stabilimento.
Si tratta di un traguardo molto importante e impegnativo che speriamo di poter raggiungere per far crescere e ampliare ulteriormente il nostro progetto.

L’Associazione continuerà la forte collaborazione con AISLA e Centro Clinico Nemo.
Proprio qualche giorno fa, a Roma, AISLA ha svolto i lavori della Conferenza Nazionale dei Presidenti e Referenti. In quella sede abbiamo accolto diversi membri della XII Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati.
Come riportato da Fulvia Massimelli, Presidente nazionale AISLA: “Con loro ci siamo interrogati sulle persone che vivono una condizione di non autosufficienza ma vogliono restare all’interno del proprio ambiente, della propria casa: un diritto fondamentale che non riguarda solo le non autosufficienze. La nostra abitazione è un luogo che ci connette con il lavoro, che ci connette anche con l’esercizio di diritti, soprattutto quello inalienabile che è la bellezza e la fortuna di stare all’interno dei propri affetti. Per fare questo la formazione della moltitudine di persone che entrano, direttamente o indirettamente nelle nostre case non solo è fondamentale, ma è essenziale.“

Proseguiranno le collaborazioni e le iniziative con e per le scuole e si aggiungeranno nuove esperienze che andremo a delineare nel corso dell’anno.

wp_2838700