Insieme a Te

Regolamento accesso alla spiaggia "Insieme a te" - Progetto "Tutti al mare, nessuno escluso"

A seguito della situazione generata dall’epidemia da COVID-19 e dalle disposizioni emanate dalle autorità allo scopo di prevenire il diffondersi ulteriore della malattia, la riapertura della spiaggia di INSIEME A TE – progetto “Tutti al mare. Nessuno escluso” è condizionata alla messa in atto di un regolamento e di un protocollo operativo che regoli ogni attività, garantisca la corretta esecuzione delle pratiche di tutela per ospiti e volontari e vieti tutte quelle pratiche e comportamenti che, pur essendo consueti e apprezzati in situazioni normali nella nostra struttura, oggi rappresenterebbero un rischio concreto di favorire la diffusione del virus.

REGOLAMENTO

Le presenti indicazioni sostituiscono in toto il regolamento precedente e sono da ritenersi vincolanti per tutti gli ospiti ed i loro accompagnatori. Le disposizioni riportate in questo regolamento rispettano le vigenti norme in materia di sicurezza sanitaria e recepiscono in particolare l’Ordinanza della Regione Emilia-Romagna sull’allestimento delle spiagge e la sicurezza della balneazione.

A seconda dell’andamento epidemiologico e di eventuali normative a valere nei prossimi mesi, è possibile che questo regolamento possa subire variazioni in senso restrittivo o in senso permissivo. In tal caso, sarà nostra cura darne tempestiva notizia attraverso i canali di informazione ufficiali di Insieme a Te.

Tutte le persone che hanno prenotato per l’estate del 2020 prima della diffusione del presente regolamento, saranno ricontattate telefonicamente per essere informate delle nuove disposizioni.

 

1.    Organizzazione della Struttura

«La spiaggia Insieme a Te» sorge su spiaggia pubblica grazie ad un accordo con il Comune di Ravenna, la Regione Emilia Romagna e l’Associazione Insieme a Te che l’ha ideata e cui è affidata la gestione tramite apposita concessione. La struttura è nata con l’intento di permettere l’accesso al mare alle persone con disabilità motorie, rendendo l’esperienza della balneazione accessibile a tutti.

«La spiaggia Insieme a Te» dispone di 6 postazioni allestite sotto gazebo e distanziate come da legislazione regionale., riservate ad ospitare persone con disabilità motoria totale (tetraplegia) e/o con esiti da malattie neurodegenerative (come SLA e affini) e i loro accompagnatori, fino ad un massimo di 2 accompagnatori; eventuali accompagnatori aggiuntivi potranno usufruire delle strutture balneari adiacenti la spiaggia Insieme a Te.

Ogni gazebo è dotato di quattro tende richiudibili per il momento del cambio.

La struttura è dotata di un bagno accessibile riservato agli ospiti, che ha a disposizione anche ausili di differente tipologia per la balneazione. Il bagno, tutti gli ausili e l’intera struttura vengono trattati seguendo le indicazioni sanitarie per l’igienizzazione.

A presidio della struttura, durante gli orari di apertura è presente personale di coordinamento e gestione.

Tutti gli operatori sono adeguatamente informati sui protocolli di sicurezza sanitaria necessari.

La struttura è aperta al pubblico dalle 9.00 alle 19.00.

Tutti i servizi erogati presso la spiaggia «Insieme a Te» sono gratuiti.

 

2.    Modalità di prenotazione

La prenotazione delle postazioni è obbligatoria e avviene unicamente tramite telefono, chiamando il numero 3248255263. È possibile richiedere informazioni generali via mail a: info@insiemeate,org.

Al momento della prenotazione, gli operatori richiederanno alcune informazioni sullo stato di salute e sulle necessità di assistenza, al fine di individuare la postazione e gli ausili più adeguati all’ospite.

Al momento della prenotazione, gli operatori indicheranno all’ospite le fasce orarie disponibili per i giorni richiesti. Nel caso in cui la struttura sia già al completo, gli operatori potranno suggerire giorni o orari alternativi.

Nel caso di richieste di prenotazioni superiori alle postazioni disponibili, verrà attivata una lista di attesa secondo l’ordine di prenotazione. In caso di annullamento di prenotazioni, la lista di attesa verrà fatta scorrere attraverso convocazione telefonica da parte degli operatori in servizio.

Il criterio usato dagli organizzatori nella gestione delle prenotazioni è quello di permettere l’accesso al mare al maggior numero di ospiti possibile.

Accettando il presente regolamento, l’ospite si impegna a dimostrare la flessibilità necessaria a rendere la spiaggia «Insieme a Te”» fruibile dal maggior numero di persone possibili.

 

3.    Disdette

Se un ospite ha prenotato e non può recarsi in struttura, è tenuto a comunicarlo tempestivamente per telefono, per liberare la postazione permettendo ad altri ospiti di accedere. Siccome non comunicare   la propria assenza causa un disagio ad altri ospiti, tale comportamento pregiudicherà in futuro l’accettazione di ulteriori prenotazioni.

L’Associazione si riserva la possibilità di revocare le prenotazioni effettuate, a suo insindacabile giudizio, laddove le condizioni atmosferiche risultassero avverse (es. forte vento, temporali, pioggia..) o per altri eventi non prevedibili che mettano in pericolo le persone e/o lo stato dei luoghi. Tali revoche saranno tempestivamente comunicate per telefono.

 

4.    Accesso

All’atto della prenotazione vengono comunicate tutte le condizioni richieste per poter accogliere ospite e accompagnatore.

Viene effettuata un’intervista (check list) atta a escludere condizioni di rischio preesistenti.

Il giorno precedente o lo stesso della prenotazione l’ospite viene contattato per confermare e fissare esattamente orario d’arrivo. Viene effettuata un’intervista (check list) atta a escludere condizioni di rischio preesistenti e confermare le condizioni di salute di ospite e accompagnatore; vengono inoltre comunicate tutte le condizioni richieste per poter accedere alla struttura.

Si può accedere alla struttura a seguito di esito negativo di tampone, che verrà effettuato gratuitamente dal Comune di Ravenna 48 ore prima dell’accesso in spiaggia.

A – Accesso con automezzo

Parcheggiato l’automezzo nello spazio riservato attendono il CDS per l’accoglienza che, avvicinatosi al mezzo, procede alla misurazione della temperatura di ospite e accompagnatore per poi chiedere le ultime informazioni sulla salute di entrambi. Verifica i DPI in loro possesso (mascherina) ed eventualmente li integra se mancanti.
Al termine, in assenza di problemi, ospite e accompagnatore accedono alla postazione predisposta.

B – Accesso a piedi da una residenza vicina o perché più autonomo

All’arrivo all’ingresso della struttura vengono ricevuti dal CDS che li accompagna in prossimità della postazione assegnata e, prima di ogni altra cosa, procede alla misurazione della temperatura di ospite e accompagnatore per poi chiedere le ultime informazioni sulla salute di entrambi. Verifica i DPI in loro possesso ed eventualmente li integra se mancanti.
Al termine, in assenza di problemi, ospite e accompagnatore si accomodano nella postazione predisposta.

Qualora la situazione A non possa svolgersi agevolmente, per condizioni di spazio e ambiente sfavorevoli, il CDS procederà come descritto al punto B.

 La postazione è stata precedentemente predisposta e sanificata. Saranno presenti colonnine dispenser di gel idroalcolico e dotazioni di mascherine per ospiti.

Dopo l’uscita dell’ospite del mattino la postazione verrà chiusa per almeno 30 min. durante i quali verrà sanificata (trattamento con un prodotto disinfettante applicato attraverso un nebulizzatore e lasciata asciugare, previa pulizia generica, in alternativa dovrà essere ripassata con un disinfettante e, anche in questo caso, lasciata asciugare).

È fatto divieto di ingresso a chi riporta temperatura sopra i 37,5° o sia stato in contatto con persone infette da COVID nei 15 gg. precedenti. Il personale in servizio potrà procedere alla misurazione della temperatura ed allontanare chi non rispetta i parametri di legge.

Gli ospiti con impianti di ventilazione assistita o PEG devono recarsi in struttura provvisti di adeguata assistenza e di tutte le attrezzature e gli accessori previsti per la terapia (cf. punto 5).

Al primo accesso, il personale di coordinamento farà compilare ad ogni ospite ed accompagnatore una apposita autocertificazione sanitaria e una scheda anagrafica corredata da informativa privacy e liberatoria per l’uso delle immagini.

Ospiti e accompagnatori sono tenuti all’uso della mascherina per l’accesso e la percorrenza, alla detersione delle mani con apposita soluzione idroalcolica messa a disposizione, e all’obbligo di distanziamento interpersonale a 1 mt.

Le persone con disabilità o non autosufficienti con necessità di supporto, possono ridurre il distanziamento sociale con i propri accompagnatori  o operatori di assistenza,  operanti  a qualsiasi titolo, al di sotto della distanza prevista (cf. Art 9 el DPCM 11/06/2020). Sono esentati dal distanziamento fisico le persone già conviventi e gli operatori che debbano prestare assistenza ad una persona con disabilità. L’uso della mascherina è sospeso per gli utenti con difficoltà respiratorie.

Gli ospiti e i loro accompagnatori sono tenuti a restare negli spazi loro assegnati evitando assembramenti. Non è consentito l’accesso agli uffici.
L’accertamento di uno scorretto utilizzo dei posti assegnati o di comportamenti dannosi per la struttura e gli altri ospiti comporta l’immediato allontanamento dalla struttura.

 

5.    Servizi

Accesso al mare

Ogni mattina, verificate le conferme di arrivo degli ospiti, il CDS predispone un ordine indicativo di accesso al mare per il bagno. Tale ordine viene confermato in tempo reale con ospiti e accompagnatori e può essere soggetto a variazioni concordate tra organizzazione e interessati. Il fine dovrà essere quello di evitare assembramenti.

Confermata la discesa in acqua, l’accompagnatore/assistente prepara l’ospite per il bagno in mare per quanto di sua competenza e capacità. Il CDS, individua i VD (1 o più). Questi se necessario, insieme all’accompagnatore completano la preparazione e, utilizzando gli ausili idonei, trasferiscono l’ospite nel presidio prescelto (seggetta, job, sofao, ecc.).

Potendo questa fase richiedere delle azioni che comportano interventi sulla persona, è richiesta un’adeguata protezione dei VD, (mascherina, visiera e maglietta). I volontari che curano questa fase possono tranquillamente mantenere le distanze per cui le protezioni indossate saranno minime. Tranne che il VD che spinge il presidio o chi lo aiuta, tutti stanno a 2 m. o più.

L’acqua in sé non è ambiente rischioso per il contagio, unicamente va tenuta sotto controllo la distanza e i contatti possibili.

Essendo comunque un momento in cui può essere necessario intervenire in aiuto, i volontari indossano DPI adeguati (mascherina, visiera e maglietta).

I volontari (VD) sono autonomi in questa fase, solo nel caso occorra recuperare il presidio adatto si coordineranno con la spiaggia

L’ospite viene risistemato sul presidio.

Al fine di semplificare e abbreviare le fasi di contatto ravvicinato, le operazioni di sollevamento e riposizionamento su seggetta o simili andranno svolte possibilmente in acqua più profonda in modo da sfruttare il sostegno idrico per rendere meno gravose le azioni e sveltirle

I volontari che curano questa fase possono tranquillamente mantenere le distanze per cui le protezioni indossate quelle ordinarie

Tranne che il VD che spinge il presidio o chi lo aiuta, tutti stanno a 2 m. o più

Doccia

  1. Si utilizzerà sempre la doccia all’aperto (minor rischio), in quanto sarà sempre possibile utilizzare la postazione con i divisori completamente tirati in modo da consentire la privacy.
  2. Di norma l’accompagnatore/assistente è in grado di gestire questa fase in maniera autonoma, dopo che l’ospite è stato condotto alla doccia, la effettua nella struttura assegnata
  3. Al termine della doccia si procederà alla pulizia e disinfezione delle superfici

Bagno

(si rammenta che il bagno rappresenta il luogo di massimo pericolo per la trasmissione dell’infezione da contatto)

  1. Nella struttura vi sono bagni dedicati agli ospiti e bagni diversi dedicati ai volontari
  2. Ogni bagno deve essere dotato di erogatore di soluzione idroalcolica per mani appeso alla parete o su sostegno autonomo
  3. Ogni bagno deve essere dotato di erogatore spray di disinfettante per superfici a disposizione degli utilizzatori
  4. Dopo l’uso il bagno viene ripulito/disinfettato
  5. Almeno 4 volte nella giornata (2 al mattino e 2 al pomeriggio) vengono ripulite accuratamente tutte le superfici, asportando e eliminando tutti gli oggetti o materiali comunque presenti (le superfici del bagno devono essere di norma completamente libere, senza suppellettili appoggiate sopra), successivamente viene sanificato con prodotto disinfettante (alcool etilico, ipoclorito di sodio, perossido di idrogeno o simili) infine viene Qualora vi siano momenti di maggior uso del bagno si programmerà immediatamente una sanificazione suppletiva.

Rientro 

  1. Quando l’ospite intende lasciare la struttura, o quando si raggiunge l’orario previsto per la chiusura serale, si mette in atto un procedura che assicuri il distanziamento e la protezione di ospiti e volontari
  2. Un volontario, con funzioni di controllo e aiuto, segue le diverse fasi:
    • Preparazione vestizione dell’ospite
    • Predisposizione eventuale presidio di trasporto
    • Raccolta di tutti i materiali e oggetti di uso portati dall’ospite
    • Eliminazione di tutti i rifiuti secondo le prescrizioni
    • Accompagnamento al mezzo ed eventuale aiuto nelle pratiche di uscita dalla spiaggia
  3. In caso di più ospiti che vogliono lasciare la struttura sarà necessario stabilire un ordine di uscita al fine di non creare

 

6.    Responsabilità degli utenti

La prenotazione, effettuata secondo le modalità di cui all’art. 2, implica l’impegno del richiedente al pieno e completo rispetto del presente regolamento. Fatte salve le disposizioni di legge in materia, il richiedente è altresì direttamente responsabile anche del proprio nucleo familiare, dei propri ospiti e dei minori appartenenti a queste entità.

Gli ospiti della struttura dovranno sottoscrivere il cosiddetto “patto di responsabilità”, un registro di presenza per l’entrata e l’uscita e la dichiarazione liberatoria di responsabilità.

Agli utenti è richiesta la massima cura e attenzione nella custodia dei propri effetti, che non dovranno essere lasciati incustoditi.

Ogni utente è direttamente responsabile della salvaguardia della propria e dell’altrui incolumità durante le attività che egli svolge presso lo Stabilimento. Particolare attenzione dovrà quindi essere posta nell’accertare che le attività poste in essere non possano cagionare danni o infortuni alla propria persona o ad altri. Eventuali danni causati dagli utilizzatori ai materiali e alle infrastrutture saranno addebitati agli autori.

 

7.    Varie 

L’Associazione si riserva di modificare in qualsiasi momento il presente Regolamento, esposto all’ingresso della spiaggia e diffuso attraverso i propri canali comunicativi, per garantire a tutti un sempre migliore utilizzo della struttura.