Insieme a Te

100 Km per Insieme a Te

€ 6.038,00 donati

Per Samuele Battelli e Laura Spada la 100 Km del Passatore è linfa vitale, e quest’anno, dopo un anno di stop forzato per via della pandemia, hanno deciso di correrla ugualmente nonostante la cancellazione della gara tradizionale, dando valore aggiunto all’impresa scegliendo di aiutare Insieme a Te diventandone testimonial sul percorso con l’obiettivo di raccogliere fondi per l’acquisto di attrezzature per la spiaggia dell’Associazione a Punta Marina.

Sabato 22 maggio partiranno da Firenze per affrontare lo storico percorso che porta in Piazza del Popolo a Faenza, affiancati virtualmente da Martino Marzari, volontario Insieme a Te, che affronterà l’inedita sfida sostitutiva, valida per il campionato italiano di ultramaratona, sul circuito di Imola.

Laura, Samuele e Martino, distanti ma con un obbiettivo che li unisce: 100 Km per Insieme a Te!

Lo hanno battezzato ‘Tri for Three’ ed è una impresa sportiva a scopo benefico sulla distanza appunto di un iron man, che le vedrà protagoniste – loro tre da sole – domenica 16 maggio. Ciascuna di loro gareggerà, in pratica contro se stessa, in una delle tre prove classiche dell’iron man. Eleonora Fiori, fisioterapista libero professionista di Ravenna, affronterà la sessione a nuoto in acque libere di 3.800 metri.

A Margherita Fiuzzi, insegnante di Cesenatico, toccherà invece la frazione in bici di ben 180 km. Emily Tassinari, fisioterapista della azienda Ausl di Ravenna, concluderà l’impresa con una maratona di 42 km. La partenza, sincrona, avverrà dalla spiaggia libera di Cervia, appunto la mattina di domenica 16 maggio, “Avendo cura – hanno spiegato le tre iron women – di mantenere il distanziamento sociale e tutte le norme vigenti a causa del Covid 19”.

Per affrontare un iron man (o anche solo una delle tre frazioni), serve tuttavia una preparazione adeguata e specifica. Ecco allora che Eleonora, Emily e Margherita cominceranno ufficialmente oggi gli allenamenti – duri e quotidiani – per giungere alla forma ideale in coincidenza col giorno dell’evento: “La formula è nota e già sperimentata, ed è quella delle dirette live dei nostri allenamenti, trasmessi attraverso i rispettivi profili personali di Facebbok. Stessa cosa avverrà il giorno della ‘gara’”.

Ma è ovviamente il fine, a rendere l’iniziativa dal forte impatto emotivo: “Il nostro intento – hanno aggiunto Eleonora, Emily e Margherita – è quello di raccogliere fondi da destinare all’associazione di volontariato ‘Insieme a te’, voluta da Debora Donati e dal marito Dario Alvisi, malato di Sla e venuto a mancare qualche tempo fa. L’associazione si occupa di rendere sempre più fruibile e sempre più accessoriata a disabili gravi, anche ventilati, la spiaggia attrezzata di Punta Marina Terme”.

Il tutto attraverso l’acquisto di ausili adeguati, “E grazie al lavoro dei tanti volontari, sarà possibile far fare un bagno al mare, in sicurezza, anche a persone disabili, per le quali il mare era diventato solo un ricordo – continuano a spiegare le tre donne –. L’idea? Ci è venuta, riflettendo su questo periodo di Covid. Se noi normodotati proviamo disagio a restare spesso chiusi in casa, pensiamo solo all’isolamento che possono provare i disabili. Per questo motivo ci siamo attivate, affinché, quando arriverà la bella stagione, anche a loro sia concesso un bagno al mare”. Già da oggi è possibile effettuare una donazione sul sito www.insiemeate.org con causale Tri for Three.

L’obiettivo? Le tre iron women non si sono poste limiti. Va comunque ricordato che Emily Tassinari, nel 2019, con una iniziativa analoga, si pose l’obiettivo di raccogliere anche solo una parte dei 10mila euro necessari per l’acquisto di un pulmino attrezzato, da donare a Gianni Moschini, malato di sla, con cui corse l’ultimo chilometro della Maratona di Ravenna. Ma, il grande cuore dei ravennati si spinse ben oltre, raggiungendo la quota di 14mila euro. [da Il Resto del Carlino]